KUBE

  • Viola Vazzana

Nathy Peluso, la diva argentina da non perdere

Nathy Peluso è l'artista su cui sono totalmente andata in fissa in questo periodo, è la nuova diva spagnola, una delle "one to watch artist" di questo 2020.

Ha costruito un enorme seguito sui social media, grazie in parte, ai video che pubblica di se stessa sui social e per la sua estetica anni '90 è come tutte le Spice Girls riunite in una, ma con un lato di ironia. Ha persino una canzone sulla pizza: 'Gimme some Pizza'. Come non amarla!


© Greta Fernandez

E' una sorta di risposta musicale europeista al gretto ritorno ai nazionalismi di questi ultimi anni. Rappa, canta, balla e recita mescolando l'inglese e lo spagnolo come se fosse la cosa più naturale del mondo.

Ma ricordatevi che, non è tutto solo stile, c'è anche tanta sostanza. La sua credibilità personale valorizza decisamente quella artistica.


© Bukonla Ebiesuwa

La venticinquenne, nata in Argentina, con parte della famiglia di origine italiana e cresciuta in Spagna (Barcellona), viene spesso paragonata alla star spagnola Rosalía, che fonde influenze R&B e flamenco, ma la Peluso si trova invece più con il neo-soul e l'hip-hop o, come il suo EP del 2018 'La Sandunguera' (= una donna che ha grazia e arguzia), prodotto da Peter Party, dove, il jazz e il soul sono i generi prevalenti. 'La Sandunguera' si smarca dal precedente disco, 'Esmeralda', figlio di sonorità decisamente più urban. L'hip hop è stato il genere che l'ha fatta conoscere al pubblico, ma crescendo, è maturata e così, anche le sue influenze musicali. Esalta concetti come radici e spiritualità, non scadendo mai in passaggi superficiali e inutili. Prende spunto dalle difficoltà, perchè sono umane e, solo se le superi ne esci differente.

Nathy Peluso è una forza della natura. È istrionica, teatrale, drammatica e si ispira a dive del passato come Gloria Estefan, Erykah Badu, Celia Cruz, ma anche la nostra amata Rita Pavone.



Quest'anno i singoli sono stati costanti: a febbraio ha rilasciato la coraggiosa dichiarazione di intenti 'Business Woman', con il suo ritmo teso, in stile Dr Dre, dove si rianima la discussione sull'empowerment femminile, ad aprile, 'No Se Perdona', una melodia R&B leggera featuring Rels B ed è anche stata nominata come “Mejor Nueva artista” ai latin Grammy 2020.


© Nathy Peluso (instagram)

'Calambre' (= scossa), l'album di debutto della giovane artista, deve tanto alla musica tradizionale argentina quanto alla trap e all' r&b contemporanei. Rafael Arcaute, Fede Vindver e Peter Party, i quali insieme a !llmind (produttore di Kanye West, Drake, Nicki Minaj) e Ramon Sanchez compongono la squadra di producer che ha costruito la struttura musicale dell'album.


E' uscito il 2 ottobre e lo sto ancora ascoltando in loop. Il brano 'Buenos Aires' è stato registrato con la band di supporto dell'icona del rock Luis Alberto Spinetta e ricorda la sua infanzia in Argentina, condividendo nel videoclip, filmati conservati della sua giovinezza mescolati ai filmati di oggi nella sua casa di Barcellona, in un video in stile quarantena. Mentre il suo ultimo singolo, 'Sana Sana', (la mia preferita insieme a 'Business Woman') è una citazione ad una famosa canzone popolare spagnola per bambini, nonché una canzone su cui è impossibile non ballare.

“Argentine like Mercedes Sosa, you know that I’m a dangerous woman”.



Non perdetevela, ne sentirete parlare, fidatevi.

logo_kube_bianco_vector.png

© 2020 by KubeCommunity

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now