KUBE

  • Maria Rosaria Ursino

Study Smart not Hard


"Quando studi DEVI studiare", facile a dirsi ma se prestate attenzione a come studiate quando lo fate, capirete che il tempo EFFETTIVO di studio è poco rispetto al tempo che pensate di aver studiato.


Studiare 10 minuti e poi passarne 30 sui social, nonostante voi rimaniate seduti nella stessa postazione, non vuol dire aver studiato 40 minuti.


Quando passiamo giornate intere a studiare, probabilmente abbiamo studiato bene solo 4 o 5 ore e perchè torturarsi per 20 quando in 5 ore si fa la stessa quantità di materiale se non anche di più?


Fate una prova: appena vi mettete a studiare, fate partire un timer e alla prima distrazione mettetelo in pausa così da rendervi conto quanto tempo è passato; alla fine della giornata di studio vi renderete conto di quanto tempo EFFETTIVO di studio avete impiegato e sono sicura che rimarrete sorpresi.


SIATE CREATIVI

Inventatevi dei piccoli metodi che vi aiutino a memorizzare o rendono meno pesante lo studio.

Ad esempio, studiando ingegneria sono tante le formule o esercizi da fare, per rendere le cose meno pesanti (per quello che si può) ho comprato una lavagna che uso per ripetere o rinforzare i concetti facendo finta di spiegarla a qualcuno.

Tutti da piccoli giocavamo a fare il/la maestr* ora possiamo vivere il nostro sogno in piccolissime dosi.


RIPETIZIONE ALLO SPECCHIO

Ripetere ad alta voce aiuta tantissimo nello studio ma sono sicura che spesso capita anche a voi di perdervi nell’iperspazio guardando le piastrelle del pavimento o fissando il soffitto.

Un modo per ripetere senza vagare è quello di ripetere allo specchio.

Mettetevi davanti ad uno specchio e, senza farsi distrarre dalla vostra immagine riflessa, fissate lo sguardo su di voi e ripetete la lezione.


THE POST-IT METHOD

Prima di sperimentare questo metodo, scrivevo sulle note dell’iphone o su un pezzo di carta, le cose che erano chiare e conoscevo bene di una materia e quelle che ancora non avevo ben memorizzato ma, non avendola sempre davanti agli occhi, molto spesso me ne dimenticavo e finivo per ripetere mille volte le cose che già sapevo bene trascurando quelle più difficili o che non mi erano chiare.

Se come me siete delle persone molto visual questo metodo vi aiuterà: prendete dei post-it e scrivete gli argomenti di quella materia che state studiando, attaccateli al muro o dove preferite, l'importante è che siano SEMPRE visibili.

Io uso il muro difronte alla scrivania e, nel momento in cui inizio a studiare quella materia, metto tutti i post-it in fila così da avere chiari gli argomenti e, man mano che vado avanti con lo studio, metto sulla destra gli argomenti che so bene e sulla sinistra quelli che mi sono poco chiari così, avendo a vista sempre i miei progressi, riesco a capire su cosa focalizzarmi quando inizio a ripetere per evitare di arrivare all'esame impreparata su alcuni argomenti.


BASTONE E CAROTA

Prima di iniziare a studiare scrivete il vostro obiettivo per quelle ore di studio, ovvero ciò la quantità di materiale che studierete, realisticamente.

Così siete più motivati e avrete chiaro l’obiettivo; accanto scrivete anche il premio che vi concederete nel momento in cui verrà completato.


48 visualizzazioni
logo_kube_bianco_vector.png

© 2020 by KubeCommunity

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now