KUBE

  • Viola Vazzana

Todrick Hall è la vera 'Quarantine Queen': come far diventare più Queer l'isolamento.



Per chi ancora non conoscesse una delle icone gay più importanti di questi tempi, Todrick Hall, classe '85, è l'asso nella manica della comunità LGBT+. Impossibile usare una sola parola per descriverlo, non è solo il cantante e l'autore delle sue canzoni, ma anche uno spettacolare coreografo, ballerino (in particolare di heels e voguing), attore e regista di Broadway. Nella musica spazia dal pop, all'house al r'n'b.


Insomma, cosa non sa fare?!


Conosciuto soprattutto per essere uno dei giudici e coreografi "resident" della serie che ha sdoganato le Drag Queen nel mondo 'RuPaul's Drag Race' e per la sua forte amicizia con Taylor Swift, avendo anche partecipato come ballerino nel video di Look What You Made Me Do (2017).


Ma la sua carriera non finisce li; nel 2009 ha partecipato ad American Idol, arrivando fino alla semifinale, anche se il vero successo è sopraggiunto solo dopo, grazie al suo meraviglioso canale Youtube con più di tre milioni di iscritti, in cui ha sprigionato il suo orgoglio Queer e la sua passione per i musical e l'arte.

Una delle costanti nel suo lavoro è quella di non aver mai finto di essere qualcun altro, è rimasto fedele a se stesso e non ha mai avuto paura di mostrare il suo lato femminile.

Credo siano stai proprio questi tratti della sua personalità fuori dagli schemi, a fargli girare la sua prima docu-serie con MTV ('Todrick', 2015) e, a farlo lavorare con personaggi del calibro di: Beyoncé, Ariana Grande, Nicki Minaj, Mariah Carrey, Nicole Scherzinger.


ph. by Todrick Hall (ig)

Dopo averci già stupito con i suoi album precedenti: 'Straight Outta Oz' nel 2016 (il titolo dice tutto), 'Forbidden' nel 2018, ma soprattutto 'Haus Party pt.1' e 'Haus Party pt. 2' usciti entrambi lo scorso anno e contengono alcuni dei più iconici inni all'omosessualità. Come in I Like Boys, o Fag, dove si vendica di tutti i bulli che lo hanno maltrattato e preso in giro, esorcizzando diverse frasi omofobe, oppure Nails, Hair, Hips, Heels (una hit assoluta). Ed è proprio su quest'ultima canzone che voglio soffermarmi; perchè Todrick Hall, durante questo periodo di "lockdown" non ha sicuramente sprecato il suo tempo, ha voluto sorprenderci ancora di più, facendo uscire il 29 aprile non solo la parodia di quest ultima canzone con videoclip remake "fatto in casa" (in tutti i sensi): Mask, Gloves, Soap, Scrubs, ma anche un EP tutto nuovo, contenente sei nuove canzoni, che celebra l'orgoglio gay anche in quarantena.


Sto parlando di: 'Quarantine Queen'.


Ormai è già il quinto album per la Queer pop star che non fa mai niente di banale. Infatti, l'ep è stato scritto, registrato e prodotto da se stesso, giusto per ricordarci che:

Todrick Hall non si ferma mai. Sicuramente un album da ballare e, l'ispirazione principale che collega tutte le canzoni, è la quotidianità della vita durante il Covid-19.

Per esempio, Mas(k)ot, oltre ad essere una caricatura di Bootylicious delle Destiny's Child ed avere un featuring con Jerry Harris (attore di 'Cheer'), parla di tutti gli eventi che sono stati cancellati durante la pandemia; Tik Tok parla dell'omonima app che sta spopolando (soprattutto in questo periodo); Meow tratta della serie 'Tiger King' di Netflix, uscita anch'essa durante il virus; ma il vero manifesto di 'Quarantine Queen' è (ovviamente) Mask, gloves, soap, scrubs, accompagnato da uno dei video più iconici di Todrick in assoluto, data anche la partecipazione di così tante star della comunità LGBT+.


Videoclip ‘Mask, gloves, soap, scrubs’

Il testo della canzone cita nuovamente 'Tiger King' ("Tell me Carole Baskin where is the husband, everyone's asking?"), nel video indossa anche la maglietta di Joe Exotic, il protagonista del documentario. Le mosse di danza di Nails, Hair, Hips, Heels, vengono completamente rimpiazzate dalle attività casalinghe, tipiche della quarantena: pulire, mangiare, dormire, guardare la tv (impossibile non notare il riferimento a 'Young Man' dei Village People).

Insomma, grazie per averci fatto sentire decisamente meno sole!

Nonostante Todrick faccia tutto questo, con tacchi alti più di 10 centimetri, sfilando e posando con tutta l'eleganza e la classe che lo contraddistinguono. Consiglio di guardare il videoclip su Youtube a chi è un po' giù di morale e vuole ritrovare la propria "inner drag", vi farà ballare in doccia, in discoteca, al bar, mentre vi truccate, vi preparate per uscire o vi mettete delle maschere di bellezza. Decisamente impossibile non schioccare le dita almeno una decina di volte.

Tra i personaggi più importanti che compaiono nel video, non si possono non notare: Nicole Scherzinger, Tiffany Haddish, Tamar Braxton, Amber Riley, Colleen Ballinger, Bob the Drag Queen, Alyssa Edwards, Peppermint, LaGanja Estranja, Trinity the Tuck e Monet Exchange.


In pochi avrebbero potuto fare un progetto musicale migliore, per rappresentare l'eccentricità e l'innovazione dell'orgoglio Queer, anche in quarantena.




61 visualizzazioni
logo_kube_bianco_vector.png

© 2020 by KubeCommunity

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now